L’Arte del Bondage 5 Segreti Maliziosi Scoprili Ora!

L’arte del bondage, tutto ciò che devi sapere su questa nuova pratica sessuale. Abbiamo raccolto, solo per te, 5 punti fondamentali per conoscere al meglio questa nuova trasgressione che sta coinvolgendo sempre un numero maggiore di persone.

Conosciuta anche come pratica sessuale con corde o arte del legare giapponese, questa arte diverte un pubblico stanco delle tradizionali regole del sesso, attratto dal farsi legare. Come per il pegging, nel gioco dei ruoli abbiamo un partner che ama la sottomissione bondage, l’altro la dominazione sessuale.

Vediamo qui di seguito quelle cose che devi per forza sapere. Per qualsiasi domanda, curiosità, consiglio o chiarimento, scrivici un commento su questo articolo. In fondo alla pagina troverai uno spazio dedicato nel quale, in piena riservatezza, potrai dirci tutto quello che desideri.

Bondage significato

Letteralmente tradotta come “servitù“, questa tecnica sessuale è un arte che sta spopolando in ambito sessuale, questa pratica prevede l’immobilizzazione del partner, limitandone i movimenti e/o la capacità sensoriale temporale.

E’ possibile ottenere questi risultati utilizzando:

  • corde,
  • corsetti,
  • bavagli,
  • catene o qualsivoglia strumento ideato per lo scopo.

Il bondage è una pratica che dovrebbe avvenire tra adulti consenzienti che ne conoscono rischi e conseguenze, il cui scopo è far vivere forte eccitazione. Le emozioni sono sia di natura fisica, date dalla costrizione e postura del corpo, che da quelle mentali, date dall’abbandono che si vive all’interno della costrizione.

L’arte del bondage si basa principalmente sull’impedimento consensuale della libertà fisica del movimento, ma può anche essere di vedere, parlare o sentire.

Articoli bondage

Nelle regole del bondage vengono comunemente utilizzati diversi attrezzi, come corde di vari materiali, catene, foulard, bavagli; esistono persino macchine per il bondage .

Tra tutti gli oggetti e strumenti che vengono utilizzati, una particolare citazione merita ‘la palla bondage’: strumento diventato un cult grazie alla notorietà ottenuta dall’apparizione in svariate pellicole del cinema holliwodiano, il funzionamento di questa sfera è semplice. Si inserisce nella bocca del partner e viene fissata con una cinghia allacciata come fosse una collana.

Ormai sono tantissime le fonti da cui poter prendere spunto, video, foto, siti a tema, dedicati agli appassionati di questa nuova disciplina dell’erotismo umano. Dopodiché si può procedere al gioco che più vi piace; la vostra fantasia darà sfogo alla parte più ludica della vostra mente.

Lo shibari

La prima fra tutte resta lo shibari, nota anche come Kinbaku, antica forma artistica di legatura giapponese, divenuta con il tempo una abilità erotica. La legatura viene eseguita con diverse corde, ognuna delle quali assolve un compito preciso.

Trae origine dall’immobilizzazione dei prigionieri, forma di incarcerazione sviluppatasi in Giappone tra il 1400 e il 1700. L’obiettivo dello shibari utilizzato, a fini sessuali, è quello di aprire energia erotica attraverso l’ascolto e l’atmosfera rituale, che comprende un mix di meditazione, erotismo e tecnica.

Tecniche bondage

Esiste una suddivisione principali fra le tecniche del bondage:

  • Costrizione di parti del corpo
  • Separazione di parti del corpo
  • Collegamento di parti del corpo a oggetti esterni ( come muri o sostegni)
  • Sospensione del corpo , consiste nel imbragare il corpo con delle funi in modo tale da farlo rimanere sospeso.
  • Restrizione o Modificazione forzata dei normali movimenti del corpo.
  • Immobilizzazione completa del corpo.

Chiaramente ognuna di queste tecniche ha innumerevoli varianti, a seconda degli strumenti utilizzati e in base a come vengono utilizzati.

Corso di bondage

Grazie al romanzo, poi divenuto film, Cinquanta sfumature di grigio, di Erika Leonard, il Bondage e tante altre pratiche prima tabù sono state sdoganate.

Nel frattempo in Italia come in tanti paesi del mondo proliferano corsi di bondage, primo elemento a cui si riferisce l’acronimo BDSM, ovvero Bondage & Disciplina, Dominazione & Sottomissione, Sadismo & Masochismo.

I corsi si distinguono in diversi livelli:

  • principianti,
  • intermedi
  • avanzati.

Questi corsi, lezioni di bondage, che sempre più tendono a diffondersi con l’idea di creare vere e proprie scuole con tanto di docenti esperti in materia, sono prevalentemente frequentati da persone con un età che va dai 30 ai 40 anni, che decidono di approcciarsi a questa disciplina con curiosità e desiderosi di esplorare questo mondo nuovo.

Nel corso per principianti, si può conoscere più da vicino il Bondage e imparare a praticarlo in tutta sicurezza, dalle tecniche di base dello shibari, ad altre più avanzate.

Nei corsi successivi, intermedi ed avanzati, si passa al bondage estremo.

Per comprendere meglio questa disciplina Esistono: manuali, video in rete, racconti di e siti a tema.

Quando parliamo di bondage estremo, dobbiamo pensare a esperienze particolari che non tutti sono portati a sopportare, come per esempio restare immobilizzati in posizioni scomode per svariate ore, imbavagliati e bendati.

Situazioni di costrizione estrema, dove anche solo per urinare è necessario utilizzare cannucce o contenitori per non sottrarsi alla costrizione.

Ovviamente il tutto deve avvenire nella massima sicurezza e consapevolezza di chi si sottopone alla sessione di bondage, esistono parole uscita concordate tra le parti per far terminare la sessione qualora la situazione dovesse diventare insostenibile per “il sottomesso” o “schiavo”.

Lascia un commento